Dipladenia

LA DIPLADENIA

LA DIPLADENIA

Mandevilla splendens

Continua la nostra scoperta delle piante con cui possiamo dare vita e colore alla nostra casa. Data la stagione parleremo questa volta di una pianta adatta tanto per l’interno che per l’esterno; LA DIPLADENIA.

Ricordiamo che quanto riportato è una sintesi di informazioni recuperate qua e là (ringraziando chi le ha messe a disposizione) e da noi raccolte al fine di dare un quadro generale della pianta.

Ha una fioritura che dura tutta l’estate.

L’origine etimologica di questo nome inconsueto deriva dal greco: diplos, = doppio e aden= ghiandola, a causa della presenza di due ghiandole nell’ovario.

Generalità: pianta sempreverde rampicante originaria dell’America centrale e meridionale. I fusti sottili e carnosi crescono rapidamente, questa pianta si coltiva in vasi appesi, oppure come rampicante, aiutata da graticci o tutori. Le foglie sono ovali, scure, lucide, spesse, leggermente pubescenti sulla pagina inferiore; in primavera e in estate produce una cascata di grandi fiori a trombetta, riuniti in racemi, delicatamente profumati, rossi, rosa o bianchi, con la gola giallo limone. Nei luoghi con inverni miti possono essere coltivate anche in piena terra in giardino, oppure possono essere trattate anche come piante da giardino annuali. Si consiglia di potare leggermente i rami all’inizio della primavera o in autunno, per evitare che la pianta lignifichi troppo nella parte inferiore, perdendo le foglie.

Esposizione: gradisce posizioni molto luminose, anche soleggiate, ma cresce bene anche a mezz’ombra. Se posta in luogo completamente ombreggiato produce pochi fiori e molte foglie. Teme il gelo, non va esposta a temperature al di sotto dei 5-8°C, quindi in estate si può mettere in giardino o sul terrazzo, ma va subito ritirata in casa con l’arrivo dei freddi autunnali. Nei luoghi in cui l’inverno è mite si coltiva anche in piena terra; in questo caso con il freddo perde le foglie, che rispunteranno a primavera; in piena terra può raggiungere anche dimensioni superiori ai 3-4 metri.

red mandevilla (dipladenia), isolated on white

Annaffiature: non necessita di grandi quantità d’acqua e sopporta senza problemi brevi periodi di siccità; annaffiare regolarmente, lasciando leggermente asciugare il substrato tra un’annaffiatura e l’altra. In inverno annaffiare sporadicamente. Per una migliore fioritura si consiglia di fornire del concime per piante da fiore ogni 8-10 giorni nel periodo vegetativo, da marzo a ottobre, e almeno una volta al mese in inverno.

Terreno: la mandevilla preferisce terreni sciolti, ben drenati, molto ricchi di materia organica. Si può preparare una composta ottimale mescolando terriccio universale bilanciato e sabbia in parti uguali, con una piccola dose di humus.

Moltiplicazione: avviene per talea, in primavera o in estate, utilizzando dei rametti di 7-10 cm; la radicazione delle talee è solitamente moto rapida, circa 3-4 settimane, le piantine così ottenute si possono subito trattare come piante adulte, ponendole in contenitore singolo.

Parassiti e malattie: talvolta queste piante vengono attaccate da acari, afidi e cocciniglia.

 Ha origine nel Brasile e nei Paesi Tropicali, come pianta da interno non era molto quotata, perché non ricca di fiori, poi con diversi incroci si è giunti a una pianta che vive bene all’esterno, in climi moderati, è una pianta molto resistente alle malattie e in parte sta sostituendo il geranio, in certe zone, si vedono dei balconi pieni di dipledenia dal bel colore rosso e le foglie di un verde scuro, lucido.

Un po’ di scienza

La Dipladenia , della Famiglia delle Apocynaceae, è un genere di 30 specie di arbusti rampicanti da serra, sempreverdi. Le più apprezzate sono: D.splendens con foglie ellittiche, lucide e fiori rosa con la gola gialla; D. sanderi con foglie ovali ed appuntite, i fiori hanno la caratteristica gola gialla ed i lobi rosa; la D.boliviensis può raggiungere i 4 m. di altezza e produce infiorescenze bianche.

Scientificamente viene inserita nel genere MANDEVILLA  ed è spesso chiamata SUNDAVILLE (tipo Sundaville Red) in luogo di Dipladenia.

Sufruticosa, arbustiva, rampicante, sempreverde. L’altezza massima è variabile a secondo la specie, può raggiungere i 4,5 m. Coltivabile in interni, particolarmente apprezzata per il pregio decorativo delle sue infiorescenze. I fiori sono certamente molto belli, imbutiformi, in varie sfumature di rosa oppure bianchi.

Ultime Novità

ORARIO ESTIVO VI ASPETTIAMO!

ORARIO ESTIVO VI ASPETTIAMO!

Leggi

Come difendere l’orto dai parassiti in modo naturale

Come difendere l’orto dai parassiti in modo naturale

Leggi

UN ALBERO SUL BALCONE? SI PUO’

UN ALBERO SUL BALCONE? SI PUO’

Leggi

COMPOST VEGETALE

COMPOST VEGETALE

Leggi